2016 – Lasciate Cuba tranquilla !

cuba-smartphoneE’ trascorso ormai un anno. Ho vissuto a casa dei cubani. Ho visitato profondamente i vari angoli dell’isola. Ho visto una Cuba splendente di luce propria, vivace e colorata, ricchissima umanamente e culturalmente. Ho visto gli occhi dei sui abitanti e ammetto che non si possono dimenticare. Si possono osservare per ore, si possono amare, si possono inviadiare.  Questo Paese e queste persone entrano nel cuore per restare. Questa non é la ricchezza propria delle cultura occidentale (che ama marcarsi col termine « democrazia »), quella monetaria e materiale, questa é UNICA nel suo genere, non semplicemente rara. Per questo motivo sarebbe ora più che mai necessario custodirla gelosamente, proteggerla. Cuba é un bene per tutta l’umanità.

Invece il mondo attuale ha preso una posizione radicalmente differente le cui conseguenze saranno purtroppo irreversibili. Abbiamo non soltanto abbandonato Cuba, ma ripreso una conquista del tipo assolutamente coloniale. D’altronde é un dato storico : la nostra cultura superiore ama l’essere « conquistadores ». Nulla di cui essere fieri…

cuba-rio-2016Un velo colmo di vergogna ricopre il mio volto nel leggere che in occasione dei giochi olimpici di Rio Christian Louboutin et il concept store Français Sporty si sono associati al fine di creare la divisa ufficiale della delegazione cubana. Rosso per gli uomini, beige per le signore, una bandiera. Una rivoluzione evidente e non l’unica. Nei mesi precedenti la sconvolgente sfilata di Chanel sul Prado dell’Havana. Un semplice schiaffo dalla potenza disarmante al Paese che teneva duro da decenni. Il luogo in cui la semplicità poteva ancora vivere serena. L’apertura di una sessantina spot Wifi ha creato l’alba di una vera rivoluzione nell’isola da tempo tagliata dal mondo. I cubani scendono in strada e invadono le piazze per « comunicare ». Oggi si vedono all’Havana giovani cannibalizzati dai loro smartphone connessi. Oggi il capitale mette radici laddove non aveva accesso, il clan Kardashian sbarca col proprio jet mentre sfoggia sui social immagini inverosimili della capitale.

Non puoi amare cio’ che non conosci. Puoi credere di amare il capitalismo, ma quando lo vivi quotidianamente capisci molte cose. E allora non puoi più tornare indietro : é troppo tardi.

cuba-kardashians

Kim Kardashian West a Cuba

cuba-chanel

Chanel 2017 Cruise Collection Cuba

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...