10 ragioni per visitare Birmingham

Per molti é la città il cui nome puo’ evocare semplicemente la rivoluzione industriale del XIX secolo; la tendenza é quella di dimenticare il potenziale di questa metropoli considerata invece tra i centri più attivi del Regno Unito, seconda in UK per popolazione, multiculturale, giovane e degna di essere considerata oggi une vera e propria capitale culturale accanto al più ovvio turismo industriale.

Ecco quindi svelata qualche valida ragione per trascorrere un week end alla scoperta della capitale delle West Midlands :

  1. Il Birmingham Museum Art and Gallery.
Rossetti_Proserpine

D. G. Rossetti “Proserine”

Amanti dell’arte, dei centri culturali come solo in questo paese sono capaci di costituire e di far vivere, preparatevi a una visita ricchissima ! Ovviamente l’ingresso é gratuito, 7 giorni su 7, e lo spettacolo merita almeno mezza giornata di visita…

L’edificio in stile neoclassico (1889) ospita una collezione considerata (e a giusto titolo) l’orgoglio della città. Domina sovrano e aggiunge fascino a Chamberlain Square.  Gallerie e diversi livelli di museografia si sovrappongono elegantemente nel circuito museale dove i veri ospiti d’onore sono i Preraffaelliti… Gioia e gaudio per tutti gli appassionati di questa corrente artistica : qui la collezione comprende oltre 2000 opere di arte figurativa e decorativa ! Inoltre un’intera galleria è dedicata al rinomato artista britannico Edward Burne-Jones. Ma noi italiani riconosciamo subito Dante Gabriele Rossetti…

Elemento di vanto locale é il Sultanganj Buddha, risalente al 500-700 D.C., ritrovato nell’India settentrionale da un ingegnere che lavorava alla costruzione della ferrovia.

Molto differente é la galleria Birmingham: Its People, Its History : perle e curiosità sulla Rivoluzione industriale e sulla storia cittadina.

Tearoom-Birmingham-Museum

Edwardian Tearoom

Il museo é assolutamente child-friendly al 100%. In caso di viaggio con piccoli al seguito diverse attività (tra cui giocare a provare abiti storici) e sale a tema sono a disposizione del piccolo turista !

E la Edwardian Tea Room (oltre la galleria industriale) vi attende in un contesto raffinato per la pausa dedicata al rituale del thé.

 

  1. La Library of Birmingham.
DSC02476

Library of Birmingham

La biblioteca pubblica di Birmingham é un vero é proprio gioiello d’architettura contemporanea. Inaugurata nel 2013 e frutto del lavoro di uno studio olandese, si trova nel centro città, a pochi passi dalle principali attrazioni, come la Symphony Hall e Victoria Square.

Al suo interno é presente un caffé e un gradevole bookshop dai prezzi onesti per poter acquistare qualche souvenir. L’utente é messo a proprio agio, e il turista trova sorprese a cui non puo’ mancare : il giardino bitanico al settimo piano, la terrazza panoramica sulla città al nono piano, e il memorial di Shakespeare. Qualche dettaglio : 40.000 oggetti, tra cui 6000 fotografie e 10.000 programmi di sala legate alla vita del grandissimo drammaturgo all’interno di una sala ricostruita in funzione museale ed espositiva.

  1. Il Bullring Shopping Centre.
bullring

The Bullring

Altro gioiello dell’architettura contemporanea (in parte emblematico ancora per cio’ che concerne gli anni ‘60) é conosciuto per essere uno dei più grandi centri commerciali europei. Tutte le grandi marche vi trovano posto. Riparo straordinario nelle giornate di pioggia (mai rare in Gran Bretagna). Accanto alla stazione ferroviaria, nel cuore della città.

  1. La Cattedrale
birmingham-cathedral

St Philip’s Cathedral

Altra meta di pellegrinaggio per gli appasionati preraffaelliti é la cattedrale. Edward Burne-Jones, importante artista che aderì al tardo movimento preraffaellita, realizzò tre finestroni sul lato orientale e uno su quello occidentale (l’Ascensione, la Natività, la Crocefissione e il Giudizio universale).

Chiesa non imponente ma calorosa, al visitatore non resta che meravigliarsi di fronte alle forme barocche classiche inglesi…

  1. Gas Bassin Street
gas bassin

Gas Bassin

Quartiere perfettamente restaurato con piccoli edifici che risalgono al XVIII e XIX secolo, oggi permette gradevoli passeggiate accanto al canale che ospita cigni e anatre, trasformando quello che era il paesaggio industriale passato in un centro gradevole dove si alternano ristoranti e sale musicali.

E’ senza dubbio il quadro ideale per una seduta fotografica nel nome di Birmingam !

  1. Broad Street

Per la città che non dorme mai, ecco dove recarsi alla ricerca di pubs, locali e ristoranti. Non temete, il rischio di annoiarsi é inesistente !

  1. Il Jewellery Quarter.
DSC02455

Jewellery Quarter

Una passeggiata fuori dal centro , a nord-est, per respirare ancora l’atmosfera propria dell’inizio dell’età industiale attraverso le numerose boutique d’artigiani. Infatti, per chi non lo sapesse, la città é un rinomato centro per la lavorazione dei gioielli secondo tecniche tradizionali… e i clienti non mancano !

  1. Mangiare

Ebbene si, la città é conosciuta per i suoi ristoranti ! L’ambiente multietnico e giovane che la caratterizza ne é il motore… cosi se preferite mangiare orientale non esitate a dare un occhio à Chinatown (a pochi passi dal Bullring), dove si trova uno dei più celebri Mongolian Barbecue !

the old joint

The Old Joint Stock

Per chi desidera restere fedele alla cucina made in Italy accanto alla Cattedrale si trova un fantastico ristorantino dal design moderno/chich, « Cicchetti », che permette di degustare piccole porzioni di diversi piatti (un po’ come i cicchetti veneziani…). Personale rigorosamente italiano !

Altrimenti un buon pub tra i migliori della città (che serve ovviamente anche del cibo oltre a pinte di birra) é The Old Joint Stock ! Atmosfera inglese garantita !!!!

  1. Dormire
burlington

Burligton hotel

Palazzoni a funzione alberghiera non mancano, ma se posso permettermi un consiglio, per un fine settimana regale, non lasciatevi scappare il Burlington Hotel ! Marmi policromi, morbidi tappeti e un decoro raffinato, offrono un’atmosfera raffinata vittoriana inimitabile ! Le camere sono molto più semplici, ma ampie, mentre la carta di credito non deve confrontarsi con un prezzo esorbitante come da attese (soprattutto se si compara ad altri hotel inglesi …). Collegato direttamente alla stazione ferroviaria é comodissimo. Inoltre colazioni regali, che non fanno mancare la mitica English Breakfast, e un palazzo storico nel cuore caloroso di Birmingham.

  1. Viaggiare
stratford

Stranford-upon-Avon

Scoprire i dintorni é pratico. La stazione centrale é in pieno centro, salite su uno dei treni low cost (se potete acquistare in anticipo on line sarete avantaggiati) e in sole 2 ore vi ritroverete a Londra per una passeggiata intorno al Big Ben, un musical, e un pochino di shopping a Covent Garden ! Altrimenti, se volete visitare la campagna, in un attimo potete trovarvi a StratforduponAvon, cittadina famosa per aver dato i natali a Shakespeare, caratteristica per la sua architettura bloccata nel tempo… Oltre ad essere il cuore delle Midlands Occidentali !

 

Pubblicato anche su: http://turistipercaso.it/midlands/75118/10-motivi-per-visitare-birmingham.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...