Il lupo perso nella steppa – IL LUPO DI WALL STREET di Martin Scorsese

wolf wall streetRispetto alla valanga di riscontri positivi mi dichiaro in questa sede in pieno disaccordo. In altri termini (meno poetici) hanno dovuto legarmi alla poltrona per costringermi a restare in sala sino alla fine della proiezione, e tutto cio’ dopo circa solo un’ora. Se solo Scorsese avesse optato per una scelta ridimensionata e più essenziale non dubito che ne sarebbe uscito un capolavoro…

Quello che poteva essere un film sinceramente ricco di potenziale si é trasformato in un’eterna ripetizione ossessiva delle stesse scene che vagano tra il ridicolo ed il drammatico, lungo un estenuante cammino di 3 ore sino all’esasperazione.

Il percorso degenerativo di un mondo, di una società vittima di un potere semplicemente “sporco” e “danaroso”, dove la violenza dell’egoismo mascherato da altruismo é spinta agli estremi, non solo oltrepassa i confini (che sarebbe anche lecito all’interno di questo contesto), ma diviene insopportabile di fronte ad un’assenza di struttura forte della storia. Il tutto é un banale ciclico ripetersi delle solite scene.wolf

La sensazione di degenerazione é chiarissima nella prima fase dell’opera, ma tende a divenire una costante fastidiosa priva di interesse sino ad un certo risveglio nelle scene finali. Tutto ritrova un senso (finalmente!) alla chiusura di un cerchio che tristemente non si chiude e di fronte al volto di una giustizia illusoria. Morale della favola: il buono resta semplicemente con la coscienza pulita, il cattivo sulla cresta dell’onda e privo di reale pentimento. E l’ottimo Di Caprio non é sufficiente per salvare il peso complessivo.

 Il risultato é un film che non rivedrei, nonostante le sue “sacche d’interesse”.

wolf2

Annunci

5 thoughts on “Il lupo perso nella steppa – IL LUPO DI WALL STREET di Martin Scorsese

  1. Ripetitivo senza dubbio, estenuante ad un certo punto (lo leggerai nella seconda parte del mio post), tanto che quando pensi sia finito ecco che continua con le solite scene. Il film poteva concludersi molto prima di quando effettivamente accade: c’era bisogno di mostrarci la fine di un secondo matrimonio di cui tutti avevano già capito gli sviluppi?
    Minuzioso ed approfondito è l’interesse per la degenerazione del personaggio di Jordan, ma Scorsese poteva sicuramente fare di meglio.
    Di Caprio è invece, come sottolinei anche tu, molto calzante nella sua parte, anche se purtroppo non può che conquistarsi il disprezzo del pubblico nelle scene estreme di cui è protagonista. Meglio per lui, vuol dire che le ha recitate bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...