Natale al Cinema: “Casse-tête chinois” di Cédric Klapisch

casse-tete-chinoisC’é una generazione di trentenni che negli anni 2000 ha visto un film con ambizioni visibilmente europee… Questa generazone oggi lavora (o almeno sta lottando per lavorare), ha fondato una famiglia (o sta aspettando di crearne una), e festeggia regolarmente con malinconia gli anniversari del grande evento di scambio internazionale, il mitico « Erasmus ». L’ideatore del “capolavoro cinematografico” é Cédric Klapisch e il trionfo é giunto grazie a L’appartamento spagnolo. Barcellona é divenuta simbolo di questa generazione.

Poi, qualche anno più tardi, é arrivato il tanto atteso seguito, Les Poupées russes, che personalmente ha rappresentato una delusione rispetto alle aspettative createsi. Cosi’ la notizia della conclusione di una trilogia con Cassetête chinois (ennesimo richiamo all’internazionale) mi ha trovato scettica, ma speranzosa…casse tete chinois

Ebbene, ho trovato una sorpresa. Klapisch ha nuovamente toccato il cuore di una generazione, dove tutto cio’ che sembra più semplice é in realtà “semplicemente complicato”. Tremendamente complicato. Ok, la storia é romanzata, sono d’accordo, vive un po’ di fantasia, ma ha permesso di rendermi conto che questa trilogia é cresciuta con noi. I personaggi ci hanno accompagnato, e la loro diversità rispecchia la diversa realtà. Forse non bisogna osservare gli eventi in modo troppo analitico, ma capire soltanto come ogni problema oggi rappresenta un peso, un colore, un’importanza… Queste caratteristiche dieci anni fa venivano osservate con un occhio diverso, senza dubbio più giovane e in un certo senso più innocente.

Ma in fin dei conti, siamo realmente cambiati?

CASSE_TETE_CHINOIS

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...