Salvate Roma da Woody Allen

Che fosse un film ricco di stereotipi ne ero consapevole (amici delusi mi avevano spifferato qualcosa), ma fu con mia grande sorpresa che la visione di “To Rome with love” mi ha riempito di orrore (termine tutt’altro che esagerato). to rome with love

Sono certamente innegabili una serie di battute di spirito brillanti che segnano l’impronta di un celebre regista dietro la cinepresa, ma non si puo’ dichiarare altrettanto (almeno a mio giudizio) della trama della commedia, la quale sfiora purtroppo il ridicolo.

Roma, la città eterna, risulta vittima della sua stessa immagine, della sua fotografia, dei suoi bellissimi colori. Roma diviene quello che uno spettatore americano, o comunque non italiano, si attende e vuole vedere.

La tentazione di stoppare il lettore DVD si é ripetuta piu’ di una volta, annoiata e delusa da un film che non voleva dire nulla e mancava di un minimo spessore. Il mio senso del dovere mi ha condotto ai titoli di coda… Vorrei fare 4 chiacchiere con Allen, sperando che si vergogni di sé stesso per questa sua opera.

If you’re channeling Freud, ask for my money back.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...