Le vacanze settembrine

Non tutti possono godere delle stesse fortune, ed io posso vantarmi del fatto di poter scegliere di abbandonare la città “trolley in spalla” e partire in ferie nel mese di settembre.
Alcuni la considerano una scelta rischiosa a causa delle imprevedibili condizioni meteorologiche, ma tale rischio si corre piacevolmente mettendo sui piatti della bilancia i pro ed i contro.
Il relax é indubbiamente il primo dei vantaggi che difficilmente ha lo stesso sapore della villeggiatura in agosto. Le spiagge semi deserte, il silenzio circostante, gli scorci ed i panorami che sembra siano stati creati proprio per essere contemplati in una solitudine “catartica”.
La bassa stagione vive poi di pregi come i costi magicamente ridotti (elemento da non sottovalutare).
Settembre ha il sapore della nuova stagione che arriva e dell’energia che serve per affrontarla. Settembre ha il sapore della riflessione. Settembre stacca la spina realmente. Settembre è lo starting point della maratona autunnale alle porte.
Le vacanze settembrine hanno un unico prezzo da pagare: la pace. E godersi la pace non ha prezzo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...